Storia - Prima del Mille

Se non è possibile parlare di una storia della comunità rezzatese prima dell'anno 1000, è comunque certo un insediamento umano sul territorio su cui sorgerà poi il nostro paese.
Vasi d'argilla e di ceramica, l'ascia di bronzo ed i monili ritrovati sul monte Peladolo, sul colle S.Martino e nella "Cà dei Giri", confermano una presenza umana evolutiva fin dalla preistoria. In epoca romana, il tracciato della strada che collegava Pontenove a S.Eufemia interessava il nostro territorio.

E' per questo motivo che in questi secoli abbiamo testimonianze certe della presenza di edifici romani isolati - una villa patrizia della gens Livia nell'area dell'attuale convento, un tempietto dedicato a Mercurio a Virle, una taverna a Treponti, un edificio a San Giacomo, tutti fabbricati di cui sono conservati reperti archeologici presso i musei di Brescia e di Mantova ma ancora non era possibile l'insediamento di una comunità alla quale sarebbero mancati ii mezzi di sussistenza.

Le poche dimore esistenti si concentravano nella zona collinare, lungo l'antico tracciato della strada galloromana del Pedemonte.